Progetto Pellicole di Vita

Home / Progetti / Progetto Pellicole di Vita

Abbiamo deciso di portare nelle scuole un argomento molto delicato e sempre più diffuso tra i ragazzi: i disturbi del comportamento alimentare (DCA).

In tal senso la nostra Fondazione tramite il Centro d’Ascolto per famiglie con minori in difficoltà, con il patrocinio del Comune di Bisceglie, ha creato il progetto “PELLICOLE DI VITA”, studiato e pensato a favore di tutti gli alunni dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di I Grado della città.

Il progetto è strutturato in più fasi.

Innanzitutto verrà illustrato nel corso della conferenza organizzata venerdì 16 ottobre alle ore 19 presso le “Vecchie Segherie Mastrototaro”, con ingresso da Via Porto n. 33. Madrina dell’evento sarà la nota conduttrice, attrice e scrittrice EnricaBonaccorti. Alla presentazione interverranno numerose autorità civili e politiche tra cui il presidente della Provincia e sindaco di Bisceglie Francesco Spina, l’assessore alle politiche sociali Doriana Stoico e l’assessore alla pubblica istruzione ed alle politiche giovanili Vittoria Sasso.

Da questa sinergia istituzionale si evolve un progetto dalla chiara connotazione divulgativa tendente all’educazione e alla prevevenzione: in Italia infatti oltre 3 milioni di persone (dei quali 2 milioni con un’età compresa fra 12 e 25 anni) combattono contro questo “mostro” silenzioso. Nella fattispecie, bulimia e anoressia colpiscono tra l’8 ed il 10% delle ragazze e tra lo 0,5 e l’1% dei ragazzi. La mortalità riguarda ben il 15% delle persone anoressiche. E’ opportuno che l’intervento di prevenzione primariasia precoce e, quindi, rivolto ad una fascia d’età dove ancora non si considera valore la magrezza e quest’ultima non sia ancora strettamente legata alla stima di sé.

Quindi il nostro progetto “PELLICOLE DI VITA” intende avvicinare i ragazzi a tali problematiche attraverso l’utilizzo del Cineforum.

La seconda fase del progetto, infatti, prevede la proiezione presso “Palazzo Tupputi” in via Cardinale Dell’Olio, 28 a Bisceglie del film “Briciole” di Ilaria Cirino (2005), a cui seguirà un dibattito tenuto dai coordinatori dell’iniziativa (Rosalia Gentile, specializzanda in psicoterapia dell’infanzia e dell’adolescenza, Elisa Colamartino, educatrice professionale, Mauro Di Molfetta, psicologo clinico, e Sonia Storelli, pediatra).

Nella successiva fase del progetto verrà chiesto agli alunni di indicare il loro punto di vista attraverso la creazione di un cortometraggio coerente con la tematica affrontata. Tra i lavori presentati, una giuria di esperti premierà il miglior elaborato in occasione della serata conclusiva del progetto, il 15 marzo 2016, nella Giornata Nazionale dei Disturbi del Comportamento Alimentare.

invito-consapevolezza-final_hdLa nostra Fondazione è la finanziatrice in via esclusiva del progetto, e ha deciso di occuparsi della prevenzione di questa problematica all’interno delle scuole perché, essendo promotrici della cultura e dei valori umani, debbano dal loro interno iniziare a demolire il “muro” di silenzio dietro il quale si celano i ragazzi affetti da DCA e tendere loro una mano.

I destinatari dell’iniziativa sono più di 600 ragazzi dell’ultimo anno delle Scuole Secondarie di I Grado del Comune di Bisceglie: 350 studenti suddivisi in 15 Sezioni della “Cesare Battisti – Galileo Ferraris” (sede centrale e sede distaccata) e 274 studenti suddivisi in 11 Sezioni della “Riccardo Monterisi”.

La copertura territoriale di questo progetto sarà molto grande e speriamo quindi di poter raccogliere buoni frutti a marzo dell’anno prossimo, in prossimità della primavera, per un nuovo miracolo della solidarietà sul territorio.

Il Centro d’Ascolto è sostenuto dal contributo della Fondazione Megamark in collaborazione con i supermercati A&O, Dok, Famila e Iperfamila e con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare.

logo-mark