La Fondazione

Home / La Fondazione

La Fondazione DCL nasce grazie ad una meravigliosa e naturale coincidenza di luoghi e tempi.

Lucia Di Ceglie è la mente e il cuore di questa realtà che affonda le sue radici in un sogno: offrire a tutti la possibilità di vivere una vita degna di essere chiamata tale. Una vita che sappia superare il concetto di solitudine e di abbandono. Perché ognuno di noi ha il diritto di poter cambiare le sorti della propria esistenza, ma troppo spesso è necessario poter afferrare una mano amica che sappia traghettarci in un futuro nuovo, tutto da scrivere.

Siamo lieti di darvi il benvenuto nel nostro mondo, certi che possa diventare anche il vostro!

Ho dato vita alla DCL Fondazione ONLUS nel 2012, dopo una mia esperienza di volontariato con le suore francescane del centro diurno Villa Giulia, cominciata anni prima nel 1990.
Durante quest’esperienza, ho provato a guardare con più attenzione e a vedere il mondo con gli occhi di un bambino.
Ho mosso i primi passi vivendo emozioni molto forti, non ultima, l’ allontanamento di una di quelle bimbe dalla famiglia dal centro diurno e da me.
Quest’evento mi ha fatto intraprendere un lungo percorso che mi ha portata a creare la fondazione con la quale ho sviluppato il primo progetto voluto fortemente: la Comunità educativa “Nonno Enzino”.

Ma la DCL Fondazione ONLUS significa tanto altro.

Innanzitutto il nostro obiettivo è la sensibilizzazione e la formazione specialistica, attraverso momenti d’incontro con gli operatori coinvolti nei servizi sociali e grazie a docenti competenti e preparati in materia di tutela dei minori.

La DCL Fondazione ONLUS ha inoltre ricevuto l’onore e l’onere in Puglia di coordinare il progetto nazionale “Valigia di salvataggio” in rete con l’associazione ONLUS Salvamamme.

Siamo un centro d’ ascolto per aiutare le famiglie dei bambini assegnati alle comunità e seguiamo un programma di adozioni a distanza in Congo.

Ma la nostra attività guarda anche e soprattutto al territorio con piccoli ma non trascurabili interventi a favore delle famiglie in difficoltà di Bisceglie. Col programma “Dona la tua goccia d’acqua” siamo riusciti a garantire l’allacciamento ai servizi primari di acqua e fogna in abitazioni ancora sprovviste.

Il nostro percorso è stato preso a cuore da tutta la comunità cittadina ma non solo: a seguirci come “madrina” e compagna di viaggio c’è la nostra amica Maria Grazia Cucinotta, da cui riceviamo sempre affetto, consiglio e supporto alle nostre iniziative.

Lo scrittore Brian Wilson Aldiss ha scritto:” Quando l’infanzia “muore”, i suoi cadaveri vengono chiamati adulti ed entrano nella società. Per questo abbiamo paura dei bambini, anche se li amiamo: sono il metro del nostro sfacelo.”

Vorrei che l’infanzia vivesse nella sua pienezza, facendo il suo corso, e non vorrei fosse mai chiamata adulta.

Lucia Di Ceglie